Massimo Carminati: «La Digos mi ha sparato in faccia. Per me è una ferita di guerra»

Massimo Carminati: «La Digos mi ha sparato in faccia. Per me è una ferita di guerra»

0 0 hace 7 meses
Nel corso del processo «Mafia capitale», Massimo Carminati racconta la dinamica del ferimento che ha determinato la perdita di un occhio. I fatti risalgono al 20 aprile 1981, presso il valico doganale del Gaggiolo dove gli agenti di Roma sono appostati con le armi in pugno assieme ai colleghi di Varese. Sono le 21:30 e una Renault 5 azzurra procede lentamente a fari spenti. All'interno della vettura, nella parte anteriore, siedono Domenico Magnetta e Alfredo Graniti, giovani militanti di ... Más informaciones

Síguenos en Facebook